Home » Altre News » Tim lamenta tariffe troppo basse. Colpa di Iliad

Tim lamenta tariffe troppo basse. Colpa di Iliad

Nelle scorse ore Pietro Labriola, AD di Tim, è tornato a parlare di prezzo troppo bassi nel settore della telefonia. Colpa, anche se non direttamente dichiarato, anche dell’impatto delle tariffe basse imposte da competitor nuovi e agguerriti come Iliad che mettono a rischio la sostenibilità delle aziende tradizionali. Se questa notizia ti interessa continua a seguire UpGoFree.it: Canale WhatsApp e Canale Telegram

L’aumento esponenziale dei consumi di dati, spinti da tendenze come il cloud gaming e lo streaming, pone sfide significative per i gestori di telefonia. Labriola spiega che grandi appuntamenti come il lancio di aggiornamenti di giochi popolari, paragonabili a grandi eventi sportivi in termini di traffico di rete, evidenziano la necessità di infrastrutture più robuste e investimenti mirati.

Leggi anche: Telefonia, aumenti legati all’inflazione nel 2024. E Iliad che fa?

Leggi anche: Se Fastweb si prende Vodafone si consolida poco

In questo contesto, l’ingresso di Iliad nel mercato italiano ha scatenato una vera e propria guerra dei prezzi. Le tariffe competitivamente basse offerte da Iliad hanno portato a una riduzione generale dei prezzi nel settoreò

TIM, di fronte a questa situazione, evidenzia la necessità di nuovi investimenti per gestire l’aumento della domanda e garantire la continuità del servizio. Sempre secondo Labriola, la pianificazione a lungo termine diventa complessa in un ambiente caratterizzato da consumo illimitato di dati e tariffe in calo continuo

La situazione attuale potrebbe portare al rischio concreto di sovraccarico delle reti. Eppure, facciamo notare noi di UpGoFree.it, con tariffe decisamente più basse, in tutti i mercati in cui opera, Iliad riesce comunque non solo a produrre risultati economici ma anche a costruire reti, nuove ed efficienti.

Verso un Nuovo Modello di Tariffazione?

Riprendendo le parole di Labriola, in un recente articolo, gli amici di DDAY si sono chiesti se una delle soluzioni proposte dalle compagnie telefoniche possa essere la transizione verso un modello di tariffazione a consumo, che potrebbe includere incentivi per comportamenti virtuosi come ad esempio i download notturni. Un approccio che certo potrebbe aiutare a gestire meglio il traffico di rete ma improbabile, ammette lo stesso DDAY.it, che gli utenti siano ormai disposti ad accettare modelli di tariffe a consumo o a fasce orarie.

Per rimanere aggiornati su questo e altri argomenti relativi a Iliad, continuate a restare sintonizzati qui su UpGoFree.it, su Telegram e WhatsApp:

1 commento su “Tim lamenta tariffe troppo basse. Colpa di Iliad”

  1. Per il signor Tim i prezzi sono bassi ma il Suo stipendio come altri capoccioni di Tim non credo siano bassi. Iniziassero a vivere con 1300 euro e poi mi dicano se i prezzi di cui si riempie la bocca, sono ancora bassi !!!!

    Rispondi

Lascia un commento