Home » Iliad News » Iliad Vodafone gestore unico. Le risposte alle vostre domande

Iliad Vodafone gestore unico. Le risposte alle vostre domande

Fusione Iliad-Vodafone. Il nuovo gestore unico: rispondiamo a tutte le principali domande emerse nella community di UpGoFree.it. È stato ufficialmente annunciato il nuovo tentativo di Iliad di formare una joint venture con Vodafone. Sorgono naturalmente molte domande, soprattutto da parte degli utenti meno esperti, su quanto finora sappiamo e su ciò che potrebbe accadere.

Benvenuti in questo speciale di UpGoFree.it dedicato alle Q&A, ovvero alle domande e risposte, sulla fusione Iliad-Vodafone. Mettetevi comodi e, prima di iniziare, unitevi immediatamente alla nostra community per restare aggiornati e continuare a discutere queste notizie, sia su Telegram che su WhatsApp.

Ma come joint venture?

Partiamo dalla definizione della proposta: cosa significa la joint venture Iliad-Vodafone? Assomiglia molto all’ultimo grande accordo nelle telecomunicazioni italiane, ovvero quello tra Wind e Tre: una società 50 e 50 che sembrerebbe strizzare l’occhio al desiderio di Vodafone che come gruppo, non intende uscire immediatamente dal mercato italiano.

Il nuovo grande operatore avrebbe quindi come “genitori” Iliad e Vodafone, salvo l’opzione di Iliad di acquisire il 10% annuo della partecipazione di Vodafone nel nuovo operatore. Così, Iliad potrebbe gradualmente aumentare la sua quota, forse fino a determinare l’uscita di Vodafone. Anche in questo caso, potremmo assistere a uno scenario molto simile a quello vissuto con Wind e Tre, che iniziò come una fusione ma si trasformò in un’acquisizione di Wind da parte di Tre, con i soci cinesi che finirono per controllare il 100% del nuovo operatore.

Alla fine, in Wind Tre, l’unica traccia del “matrimonio” è nel nome; per il resto, è tutta Tre. Uno scenario quindi plausibile anche per Iliad, sempre che gli accordi vengano confermati.

Ma quando si farà?

Ammettendo che Vodafone accetti la proposta (questo è evidentemente il primo step fondamento), affinché tutto vada in porto, è necessario superare il non trascurabile ostacolo delle autorità competenti. Questi temi sono di competenza sia delle autorità italiane che, soprattutto, di quelle europee. Sotto questo aspetto, potrebbero esserci buone notizie: Iliad e Vodafone insieme non controllerebbero una quota di mercato eccessivamente preoccupante, e l’orientamento della Commissione Europea sembra essersi un po’ modificato negli ultimi mesi. Oggi anche i massimi organismi dell’Unione sono consapevoli della necessità di avere meno operatori ma più forti. È comunque plausibile che le approvazioni ufficiali arrivino in circa un anno.

Ma resta Vodafone o resta Iliad?

Relativamente alla politica dei brand, Vodafone e Iliad resteranno brand separati, anche in caso di fusione. Inizialmente, i due brand resteranno distinti anche commercialmente, in attesa dell’ok delle autorità, senza alcuna sinergia. Anche una volta ricevute tutte le autorizzazioni, il processo sarà graduale. Possiamo fare riferimento a quanto accaduto con Wind Tre. La grande variabile è la tenuta societaria nei prossimi anni: se Iliad dovesse acquisire ulteriori quote da Vodafone, ci troveremmo di fronte a un’acquisizione graduale che porterà alla possibile dismissione del brand Vodafone.

Immaginiamo che per Iliad non sarebbe possibile continuare a usare il marchio Vodafone, vista la presenza globale dello stesso.

E Ho Mobile che fine fa?

Restiamo sempre e solo nel campo delle ipotesi e delle nostre ricostruzioni. Stiamo cercando di usare la palla di vetro per guardare al futuro di questo matrimonio per ora solo teorico ma continuando su questa strada è ovvio che il brand low cost Ho Mobile, nato in contrapposizione diretta con Iliad, rischierebbe di diventare particolarmente ridondante e inutile. Quindi tra i brand Vodafone, Iliad e Ho, sempre secondo noi, il primo ad andare in soffitta potrebbe essere proprio Ho.Mobile. Ma sempre ipotesi sono.

Rete unica Iliad Vodafone

In caso di fusione, ci troveremmo di fronte a un gigante delle infrastrutture, probabilmente con la migliore rete mobile d’Italia e una forte presenza nella fibra. Un nuovo grande gestore ridefinirebbe una serie di accordi, fra cui il roaming e il ran sharing di Iliad su Wind Tre, che evidentemente non avrebbe più senso. Le SIM Iliad inizierebbero ad appoggiarsi alla nuova rete di casa Vodafone. Anche la joint venture ZefiroNet con WindTre ne sarebbe influenzata, vista l’enorme rete proprietaria di “IliadFone” e gli accordi in essere di Vodafone con TIM in INWIT, che ovviamente sarebbero ereditati dal nuovo soggetto.

Insomma troviamo improbabile che il nuovo gestore unico lasci i piedi in due scarpe, restando contemporaneamente in InWit e in ZefiroNet.

Le tariffe “per sempre” di Iliad cambieranno?

Ribadiamo che lo scopo di questo speciale di UpGoFree.it è fare chiarezza. È davvero tutto molto presto e tutto è ancora da decidere. Ma su questo ci teniamo a dire la nostra. Iliad così come tutti i player del settore sono ben consapevoli di quello che è andato storto in WindTre. Tutti sanno che i consumatori di telefonia sono molto dinamici e pronti a cambiare, tanto più di fronte alle promesse tradite. Ovunque Iliad è presente porta con sé il proprio DNA di trasparenza e chiarezza ed è quindi assolutamente impossibile ad oggi che la nuova eventuale società porti con sé aumenti per le tariffe Iliad.

Come detto poi qualche riga fa si tratta di un processo lungo. Ci vorranno mesi prima che qualcosa, anche Vodafone dovesse dare il proprio ok, cambi realmente. Quindi, per il momento, c’è sicuramente da stare più che tranquilli.

Altre domande su Iliad Vodafone insieme

Avete altre domande sul progetto gestore unico Vodafone Iliad? Torneremo presto ad aggiornare questo speciale. Abbiamo cercato di rispondere in maniera esauriente a tutte le domande principali su questo matrimonio, ricordandovi ancora che si tratta assolutamente di un’operazione teorica. Nulla è ancora realmente deciso e quindi abbiamo provato a rispondere sulla base delle nostre opinioni e dei fatti del passato. Se avete però considerazioni o ancora dubbi, usate lo spazio commenti qui sotto che non richiede alcuna registrazione ed è assolutamente libero. Dite la vostra. Continuate a seguire UpGoFree.it sia su Telegram che su WhatsApp.

1 commento su “Iliad Vodafone gestore unico. Le risposte alle vostre domande”

Lascia un commento